fbpx

Chi conosce la “pandopizza”?

 In News

Decreto dopo decreto, il Natale si avvicina a grandi passi, e con lui anche le pietanze tipiche del periodo.

Prodotti come pandoro e panettone vengono rivisitati in modi sempre più disparati per stare al passo coi tempi e coniugare la tradizione con l’innovazione.

Il 2019 ha visto la nascita del pandozzarella, il pandoro di mozzarella di bufala, diventato in poco tempo l’oggetto del desiderio della tavola natalizia per i cultori delle novità.

Invenzione del Caseificio Antico Casale di Mondragone e andato sold out in pochissimi giorni.

Ma si sa, il web è sempre alla ricerca di novità e poco dopo, in una pizzeria di Cassino, è stata sfornata la pandopizza ovvero una pizza a forma di pandoro, diventata immediatamente virale e passata in tutte le trasmissioni televisive.

Se quindi lo scorso anno è stato costellato da produzioni artigianali quantomeno innovative, il 2020 si annuncia essere invece un ritorno alle origini.

In pieno periodo di lockdown, sicuramente molti si cimenteranno nella preparazione casalinga di questi dolci e altri si affideranno alle mani esperte degli artigiani del settore.

A tal proposito, si è da poco conclusa a Bari l’edizione di Mastro Panettone che ha visto sfidarsi ben 250 mastri pasticceri, vedendo trionfare il bresciano Oscar Pagani di Palazzolo sull’Oglio.

La ricetta che ha visto il bresciano trionfare era quella del panettone tradizionale, preparato a regola d’arte con ingredienti selezionati.

Per chi desidera qualcosa di innovativo, anche quest’anno non mancheranno le proposte, meno esuberanti dell’anno scorso ma altrettanto gustose come il panettone con albicocca semicandita e gianduia, preparato nella storica bottega potentina Tiri 1957.

Un’altra golosa proposta arriva dalla milanese Pasticceria Martesana di Milano con il suo Panettone pistacchio e cioccolato.

Da nord a sud, sparsi in tutta la penisola, i mastri pasticceri sperimentano gusti nuovi e affinano impasti collaudati per sbaragliare la concorrenza.

Così quest’anno l’eterna lotta non si combatterà tra pandoro e panettone ma tra innovazione e tradizione. 

Laura Rossi

Post suggeriti

Leave a Comment